venerdì 29 marzo 2013

Genio e sregolatezza

 



Qualche scoperta e molte conferme dalla visita di Modigliani, Soutine e gli artisti maledetti. La collezione Netter a Palazzo Reale in Milano. Le scoperte riguardano Moise Kisling (suo questo ritratto di Jonas Netter, ricco uomo d'affari ebreo che, grazie all’incontro con il mercante d’arte Léopold Zborowski, inizia a collezionare le opere degli artisti di Montparnasse tra cui Modigliani, Soutine, Utrillo) e René Durey.
Henri Epstein, deportato ad Auschwitz dove morì, è presente con un bel nudo in silenzioso dialogo con un’opera analoga di Gabriel Fournier.
Le conferme, positive, riguardano Modigliani e Derain. Nel caso del livornese, sono pochi gli artisti con uno stile ed un tratto così riconoscibili e costanti da essere ripetitivi in grado comunque di farci emozionare davanti alle loro opere, mentre Derain meriterebbe veramente una rassegna dedicata per mostrare compiutamente la sua produzione.